Home | DE | IT

Museo Archeologico dell’Alto Adige – Ötzi, l’uomo dei ghiacci

Ötzi è l’altoatesino più conosciuto e attira dal 1998 migliaia di visitatori all’anno presso il Museo Archeologico dell’Alto Adige.

Ötzi è anche conosciuto in tutto il mondo come „the Iceman“, l’uomo dei ghiacci. Per ben 5300 anni, Ötzi era rimasto sepolto nel ghiaccio del Ghiacciaio della Val Senales. Nel 1991 fu trovato da due scalatori e trasferito al Museo Archeologico di Bolzano, che è stato ribattezzato „Museo di Ötzi“.

Ötzi è esposto al museo a Bolzano con l’abbigliamento e l’attrezzatura con cui è stato ritrovato. Freccia e arco, ascia in rame, pugnale, veste, scarpe e cappello in pelliccia: questo e molto altro può essere ammirato presso il Museo Archeologico a Bolzano.

Per la scienza, Ötzi rappresenta una vera benedizione: innumerevoli scienziati, medici, archeologi, antropologi e genetisti hanno esaminato la mummia dei ghiacci più famosa del mondo, ma resta ancora molto da scoprire. Perché nella sua schiena c’è una freccia? Perché fu ucciso?

IVA IT-02610190213
Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità orientata alle tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento tranne che al link sopra indicato, acconsenti automaticamente all’uso dei cookie.
OK